Cosa vedere a Parma

Palazzo Gozzi Bed & Beauty, si trova nel famoso e popolare quartiere "Oltretorrente", di fronte all'ingresso del Parco Ducale. Da qui vi proponiamo l'itinerario per visitare Parma.

1 - Parco Ducale

Partendo da Palazzo Gozzi Bed & Beauty, consigliamo una piacevole passeggiata attraverso il Parco Ducale per raggiungere gli altri monumenti. Voluto dal Duca Ottavio Farnese, oggi il Parco Ducale di Parma è una ampia zona verde solcata da grandi viali alberati e punteggiata da fontane e sculture. Passeggiando  o pedalando in bicicletta, si può raggiungere il Palazzo del Giardino, il Tempietto d’Arcadia, il Palazzetto Eucherio Sanvitale o le Serre Comunali in stile Liberty. Sui grandi prati verdi è possibile nella bella stagione fare un piacevole pic-nic a base di pane, parmigiano e prosciutto (e un filo d’olio). Attraversando tutto il Parco Ducale si raggiunge l'altro ingresso prospiciente Palazzo Pilotta.

2 - Palazzo della Pilotta

Usciti dal Parco Ducale, subito sulla destra, si può ammirare il Torrione Visconteo. Attraversato il Ponte dedicato a Giuseppe Verdi, si raggiunge l'imponente Palazzo della Pilotta. Inizialmente era un insieme di palazzi di servizio per la Corte dei Farnese fu costruito a partire dalla fine del Cinquecento. Il grande complesso del Palazzo oggi ospita il Museo Archeologico Nazionale di Parma, la Biblioteca Palatina, il Museo Bodoniano, il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale di Parma. Emozionante e suggestivo passeggiare fra il suo monumentale cortile e i “voltoni” che ne fanno cornice. Il nome "Pilotta"deriva dal gioco della pelota, che qui praticavano i soldati spagnoli. Davanti al Palazzo si trova il monumento a una delle glorie di Parma, Giuseppe Verdi.

2 - Teatro Farnese e Galleria Nazionale

Parma è anche città di teatri e tra le antiche mura del Palazzo della Pilotta conserva uno dai rari teatri ligneo al mondo. Al primo piano del Palazzo della Pilotta, nel percorso della Galleria Nazionale e dietro un grande portone in legno dipinto, si accede al magnifico Teatro Farnese, una delle più notevoli architetture teatrali del Seicento. Voluto dai Duchi Farnese, quello che si può visitare oggi è una ricostruzione dell’originale, distrutto da un bombardamento nel 1944.

3 - Teatro Regio di Parma

Poco distante dal Palazzo della Pilotta, si trova il Teatro Regio di Parma, uno dei teatri di tradizione più amati d’Italia, uno dei templi della grande storia della lirica. Il Regio, che può accogliere un migliaio di spettatori, ha una facciata neoclassica e una platea di forma ellittica, circondata da quattro ordini di palchi e una galleria riccamente decorati. Visite guidate ogni trenta minuti.

4 - Basilica di Santa Maria della Steccata

Superato il Teatro Regio, a pochi  passi si trova in stile rinascimentale la Basilica di Santa Maria della Steccata. A croce greca, sovrastata dalla grande cupola, come quella del Duomo, affrescata con l’Assunzione di Maria, opera di Bernardino Gatti, fortemente influenzato dal Correggio. Altri affreschi sono opera del Parmigianino. Da non perdere anche i due grandi organi a canne.

5 - Palazzo del Governatore

Superata la Basilica di Santa Maria della Steccata si raggiunge la centralissima Piazza garibaldi, dove sorseggiare un caffè o una bevande rinfrescante, è un buon modo per osservare il passeggio nel centro di Parma. Su uno dei due lati della piazza si trova il Palazzo del Governatore, con la sua facciata di stile neoclassico. Ospita mostre d'arte moderna e contemporanee.

6 - Duomo di Parma

Dopo una pausa ristoratrice nel "salotto di Parma, ovvero Piazza Garibaldi, è necessario visitare il Duomo ed il Battistero entrambe opere di grande valore architettonico. Intitolata a Santa Maria Assunta, la Cattedrale di Parma, è uno splendido esempio di architettura romanica, con la tipica facciata a capanna e inserti rinascimentali e gotici. Di particolare interesse le volte a crociera, tutte affrescate e la magnifica cupola ottagonale con lo stupefacente affresco che raffigura l’Assunzione della Vergine, opera del Correggio.

7 - Battistero di Parma

Il Battistero di Parma, di fronte al Duomo, è considerato dagli storici dell’arte uno dei punti di giunzione fra i due stili Romanico o gotico. Commissionato allo scultore e architetto Benedetto Antelami nel 1196, venne completato intorno al 1270. La pianta è ottagonale e l’esterno è in marmo rosa dove ai lati è possibile ammirare lo zooforo, una galleria di 75 formelle che raffigurano diversi animali, tutte diverse l'una dall'altra, mentre all’interno sono visibile 16 nicchie riccamente affrescate.

Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer